Attenzione alla tecnologia del Retail
Mercoledì, 02 Marzo 2022 15:47 retail technologies punto vendita servizi per il retail servizi pos delivery services konvergence pos pos software Delivery Services: spazio, tempo e organizzazione per l’infrastruttura IT dei punti vendita

La digital transformation in atto nell’ambito Retail richiede una crescente attenzione per l’infrastruttura tecnologica (hardware e software) indispensabile per il buon funzionamento dei processi di vendita, fidelizzazione e coinvolgimento del cliente finale.
Gli IT manager hanno bisogno di avere un controllo completo sulle tecnologie in uso e Konvergence ha creato un’intera business unit per assicurare serenità al Retailer e permettergli di perseguire i suoi obiettivi di innovazione e sviluppare ulteriormente il proprio business.

L’ORGANIZZAZIONE della business unit Service Delivery di Konvergence garantisce al retailer:

  • Assistenza on site con annesse figure dedicate: supervisor che aiutano il cliente in ogni processo e fase delle operazioni di delivery e logistica integrata, seguendoli per gli interventi e materiali HW e aggiornandoli passo dopo passo;
  • Riparazione dei componenti HW dei principali vendor sul mercato retail, grazie ad un team di tecnici altamente specializzati;
  • Un servizio di logistica integrata e preload, grazie ad uno spazio di proprietà offriamo al cliente i servizi di ricezione stoccaggio e picking delle apparecchiature.

Il gruppo di lavoro segue il metodo delle 5S;

Il nostro magazzino, uno SPAZIO di circa 2000 mq con sede a Pescara, include un laboratorio dove tutti i device (POS, pin-pad, kiosk, computer, server, scanner, stampanti…) vengono pre-configurati e spediti direttamente presso il punto vendita, dimezzando i tempi di configurazione e installazione in loco. Ad oggi la business unit Service Delivery opera su tutto il territorio nazionale grazie ad una rete di tecnici e partner certificati.

La manutenzione periodica permette di prevenire eventuali malfunzionamenti, programmare aggiornamenti che migliorano le prestazioni e danno valore alla tecnologia nel TEMPO: ciclo di vita delle macchine mediamente più lungo.

Qualche numero per rendere un’idea dei nostri volumi:

  • Punti vendita in assistenza: 4.169
  • Casse in assistenza: 10.071
  • Spedizioni gestite tra estero ed Italia: 8.224
  • Riparazioni gestite con successo: ~ 10.000

La digitalizzazione dei servizi al consumatore amplifica l’importanza di piattaforme software per la gestione della relazione, promozione e fidelizzazione in omnicanalità, ma il punto vendita fisico non perde la sua rilevanza: rimane il touchpoint di riferimento, parte integrante dell’ecosistema e dell’immagine del brand. Attraverso i nostri servizi di delivery abbiamo creato con i clienti che ci hanno scelto, un rapporto di credibilità, fiducia e sicurezza che gli permette poi di evolvere e adottare soluzioni sempre più innovative.

Fai crescere il tuo business con serenità, contattaci per saperne di più!

Leggi tutto...
UNO STRUMENTO, TRE SEMPLICI STEP, TUTTI I CANALI IN AZIONE PER LE CAMPAGNE MARKETING DEL RETAIL
Martedì, 08 Febbraio 2022 08:03 koncentro retail technologies retail marketing campaign manager omnichannel reail platform touchpoints touchpoint instore communication digital transformation couponing omnicanalità

Le campagne marketing per le catene di negozi abbracciano una serie di punti di contatto che non sono solo online. Non basta avere uno strumento di email/sms integrato con i social media ed eventualmente anche con le mobile app. Non è neanche sufficiente riuscire a far convergere tutti i vari insight in un CRM per la segmentazione e clusterizzazione dei clienti.

Tutto questo in che modo arriva tempestivamente anche al sistema di cassa? Come si collega al motore promozionale per la generazione, emissione e monitoraggio delle azioni promozionali e dei coupon?

I marketing manager sono ormai frustrati dal moltiplicarsi degli strumenti di gestione dei singoli touchpoint e fanno fatica a tenere anche sotto controllo le attività dei clienti instore.

Per questo negli anni abbiamo affinato la nostra piattaforma di marketing per il Retail e abbiamo realizzato all’interno di questo ecosistema unificato un nuovo Campaign Manager che comunica direttamente con il sistema di loyalty, con il motore promozionale e che raggiunge tutti i canali di contatto sia digitali che fisici.

Un solo strumento: Koncentro, all’interno del quale hai controllo completo della tua infrastruttura retail, negozi fisici, clienti, prodotti, promozioni e canali di contatto.

Tre step per la realizzazione di una campagna di marketing (comunicazione o couponing): 

  • Definizione dei criteri di EMISSIONE, dove imposti in modo guidato quando, su quali canali e a quali clienti vuoi indirizzare la tua azione.
  • Definizione dei dettagli del CONTENUTO, dove imposti il tipo di azione, il contenuto, l’aspetto e tutti i dettagli che portano anche alla generazione di coupon.
  • Definizione dei parametri di FRUIZIONE, dove definisci quando, dove e come i tuoi clienti possono arrivare a completare l’azione di marketing e quindi convertire in valore di business.

Tutti i canali a tua disposizione sono integrabili alle tue azioni e per una metodologia omnichannel non imponi ai tuoi clienti un percorso predefinito, lasci a loro la libertà di scegliere.

Le campagne di marketing in Koncentro permettono l’implementazione di più azioni che possono essere di tipologie diverse, pianificate e distribuite su più intervalli temporali e concatenate sulla base di logiche di automazione e criteri di priorità.

Hai a disposizione una galleria di template sia di campagna che di azioni preconfigurate da cui partire per poter ulteriormente snellire il processo di configurazione. Salvi tu stesso i tuoi template e arricchisci la tua galleria in modo da poter riutilizzare le tue azioni di marketing che hanno ottenuto migliori performance.

Quando scegli i destinatari delle tue azioni accedi direttamente al tuo data base di loyalty e oltre a poter selezionare direttamente le tue liste salvate, puoi anche creare cluster dinamici (ClusterByQuery) che si auto-generano e auto-aggiornano sulla base di condizioni da te definite.

Sei indeciso tra due tipi di azione da innescare? Non sei convinto di aver selezionato il target giusto? Hai dei dubbi sulla definizione dei canali di contatto e le priorità di distribuzione? Imposta la tua campagna in modalità A/B testing e metti alla prova più di una opzione, con Koncentro il tuo marketing è data-driven.

Contattaci per schedulare con noi una demo live!

Leggi tutto...
Konvergence ha creato una foresta con Treedom!
Giovedì, 23 Dicembre 2021 11:49 konvergence Natale 2021 sostenibilità treedom

Con i nostri migliori auguri per un sereno Natale e un felice anno nuovo, quest'anno abbiamo scelto di sostenere i progetti di Treedom e creare la nostra foresta.

In un momento così difficile per il pianeta, ogni gesto concreto conta. L'albero è la "tecnologia" che ci permette di guardare al futuro. Ne abbiamo piantati già 200, alcuni li custodiamo noi, altri li stiamo regalando ai nostri collaboratori e clienti del settore retail. Siamo felici di poter vedere la nostra foresta crescere rigogliosa insieme ai benefici ambientali e sociali da essa derivanti. 

VISITA LA NOSTRA FORESTA 

news natale

Fondata a Firenze nel 2010, Treedom conta più di 1.000.000 di alberi piantati in tutto il mondo! Grazie a tale business model, Treedom fa parte dal 2014 delle Certified B Corporations, il network di imprese che si contraddistinguono per elevate performance ambientali e sociali.

 

 

 

 

Leggi tutto...
KWallet: La Retail Mobile App che cambia in real time
Mercoledì, 24 Novembre 2021 17:02 Mobile mobile app retail technologies soluzioni per il retail kwallet omnicanalità touch point mobile advertising

Nel nuovo contesto digitale la tempestività e coerenza dei messaggi porta a casa la soddisfazione dei clienti e l’apertura per il Retail a nuove prospettive di business.

Anche per il Retail ci sono app e app: web app, mobile app, native o ibride, per tutte valgono dei principi di design che rispondono alle esigenze di marketing e comunicazione del singolo brand, tutte in qualche modo puntano all’erogazione di servizi e informazioni utili al consumatore prima, durante e dopo l’esperienza di acquisto.
Differiscono però le tecnologie e modalità di sviluppo, e questo, se viene inizialmente trascurato può tradursi in mancanza di tempestività nelle fasi di aggiornamento per i marketing manager.

Il dilemma ormai storico tra app native e app ibride, dove le prime vengono sviluppate per ciascuno dei sistemi operativi disponibili (iOS e Android), mentre invece le seconde vengono sviluppate direttamente per entrambi gli ambienti, richiedendo quindi dei compromessi legati alla fisionomia dei diversi tipi di dispositivo, è stato superato da quello tra web app e non web app (Mobile App).
Le Mobile App sono quelle che vengono messe a disposizione sugli store mobile e l’utente deve installarle sul proprio dispositivo: il processo di pubblicazione sugli store garantisce maggiore sicurezza, sono più veloci e hanno maggiori funzionalità grazie all’accesso alle risorse di sistema.
Per l’aggiornamento le Mobile App però sono più complesse da gestire, richiedono l’intervento degli sviluppatori e devono passare comunque dall’approvazione degli store.

Le web App invece sono accessibili agli utenti da una specifica URL e utilizzate tramite web browser del dispositivo, non richiedono il passaggio di pubblicazione sugli store (AppStore o Google Play) e vengono gestite tramite un sistema di Content Management del tutto equivalente a quello di un normale sito web, quindi i contenuti possono cambiare in tempo reale, in relazione alle iniziative di marketing comunicate anche sugli altri canali. Ma di contro le web App ne hanno diversi: in primis la sicurezza, dato che non vengono passate al vaglio degli store, poi l’impossibilità di integrazione di funzionalità che richiedono le risorse di sistema del device (fotocamera e GPS in particolare), sono in generale più lente e difficili per l’utente da ritrovare, inoltre in offline sono totalmente inaccessibili.

Come un Retailer può fare una scelta tra le due opzioni? Come dare dinamismo al proprio canale mobile senza precludere performance e affidabilità? 

Semplice! Scegliendo KWallet!
Con KWallet abbiamo mantenuto tutti i vantaggi di una Mobile App, integrando il vero vantaggio delle web app: il dinamismo dei contenuti.

La nuova dashboard di KWallet infatti è dinamica, l’aggiornamento dei contenuti è gestito tramite un’apposita console, semplice da usare, che permette di aggiornare, messaggi testuali, immagini e call to action in tempo reale.

 

  • Una volta installata, l’app è sempre a disposizione dei tuoi clienti,
  • Definite le sezioni dinamiche, sei tu con il tuo team di comunicazione e grafica ad averne il controllo, senza passare dagli sviluppatori;
  • Massimo delle funzionalità, velocità e sicurezza;
  • Disponibilità di funzionalità chiave anche in modalità offline: tessera fedeltà, coupon già attivati, liste della spesa.
C’è un ultimo fondamentale punto che vogliamo evidenziare:
  • La tua app con dashboard dinamica, può diventare una nuova risorsa di income per il tuo business. Con la dashboard dinamica infatti non solo puoi decidere tu ogni giorno come presentare i tuoi messaggi, ma puoi utilizzare i banner della tua app come spazi di pubblicità display per l’industria e/o per tutto il mondo del programmatic advertising!
Se è incontestabile che le strategie per l’omnicanalità passano per il Mobile, la nuova versione di KWallet è stata pensata per fare da vero punto di contatto tra i clienti e il sistema di commercio unificato del Retail.

Vuoi saperne di più?

I nostri clienti che l’hanno adottata non possono più farne a meno.

Contattaci subito!

 

Leggi tutto...
Pagamenti e servizi digitali: la nostra piattaforma KPAY, numeri e novità da non perdere
Mercoledì, 27 Ottobre 2021 15:51 kpay Osservatorio Innovative Payments retail technologies pos pagamenti elettronici pagamenti digitali contactless

I numeri del 2021 dei Pagamenti Elettronici confermano la fiducia dei consumatori nei confronti dei servizi digitali e il Retail ha dato prova di essere intenzionato ad affrontare la transizione verso il cashless.

Le iniziative del governo e i lock-down dovuti alla pandemia hanno abbattuto anche le ultime barriere di insicurezza che frenavano alcuni consumatori nell’uso dei sistemi di pagamento digitali e adesso che si è presa dimestichezza e confidenza con il mondo tecnologico, soprattutto mobile, non si torna indietro.

Guardando i numeri del primo semestre del 2021 è facile trovare conferma di questo: con un +23,1% sulle transazioni digitali rispetto allo stesso semestre 2020.

Pagamenti elettronici Transato2020

Il Cashback ha influito certamente, nonostante la battuta d’arresto dei consumi, ma, come gli stessi esperti dell’Osservatorio Innovative Payments del Politecnico di Milano hanno fatto notare, la leva del Cashback ha permesso di acquisire nuove abitudini che nella stragrande maggioranza dei casi resteranno consolidate.

I Retailer che hanno iniziato a dotarsi di piattaforme centralizzate per gestire non solo i pagamenti elettronici ma anche i multiservizi (pagamenti bollettini, gift card, buoni pasto elettronici e altri servizi digitali) sono stati gli avanguardisti della transizione al digitale. I business manager e IT del Retail hanno infatti da tempo intuito che i servizi a valore correlati alla spesa e anche agli altri ambiti della vita del cittadino (ad esempio bollette, ricariche e attivazione gift) possono essere veicolati con la stessa infrastruttura e criteri di sicurezza messi in atto per la gestione delle transazioni di pagamento.

E noi che operiamo per il Retail abbiamo investito tanto nella nostra piattaforma centralizzata per la monetica e il multiservizio. KPay infatti non smette di crescere sia dal punto di vista delle implementazioni per l’integrazione di nuovi servizi che per i volumi del transato.

Con i volumi del transato di KPay troviamo conferma dell’andamento crescente riscontrato su base nazionale e riportato dall’Osservatorio, con un’evidenza particolare nel numero di singole transazioni anche di importi minimi, dovuto sicuramente alla leva del Cashback. Durante i primi 6 mesi del 2021 tramite la piattaforma KPay sono state effettuate circa 95 milioni di transazioni tra pagamenti con carte di credito/debito e altri servizi digitali. Questo stesso dato, se confrontato con il primo semestre del 2020, quando con KPay abbiamo contato circa 68 milioni di transazioni, conferma l’evidente balzo in avanti e la crescente penetrazione del sistema tecnologico.

Per quanto riguarda le novità relative alle implementazioni, negli ultimi mesi KPay ha inserito nel suo portfolio di certificazioni due nuovi strumenti:

  • YesTicket – provider di buoni pasto, buoni regalo e buoni sociali elettronici,
  • PostePay Digital – un servizio di pagamento mobile di Poste che, con una carta di pagamento virtualizzata in un’app mobile, abilita transazioni in modalità contactless.

Questi due servizi, così come gli altri già integrati da Kpay, vanno nella direzione di apertura del POS verso un ecosistema di business fatto per la collaborazione tra Retailer, provider di servizi a valore e system integrator tecnologici. Avere una piattaforma come KPay permette al Retail di sviluppare sinergie che vanno ad ampliare i propri orizzonti di business e soprattutto gli permettono di sorprendere i propri clienti grazie alla semplificazione dei processi e alla rapidità dell’erogazione che è anche contestuale allo shopping.

La trasformazione digitale del punto vendita passa per i sistemi di pagamento digitali. Non limitare il tuo network di POS, fallo crescere insieme a KPay!

Contattaci per saperne di più

 

 

Leggi tutto...